• Top A Home

Scegli un argomento

Fondi mutualistici – versamento del 3% per il 2016

Riprendiamo i nostri articoli dopo la pausa estiva con un argomento prossimo alla scadenza: il versamento ai fondi mutualistici della quota del 3% sugli utili netti risultanti a bilancio. Avrete sicuramente notato che, in fase di approvazione del bilancio, in caso di utile di esercizio l’assemblea delibera l’accantonamento del 3% ai fondi mutualistici. L’art. 2545 quater del Codice Civile stabilisce infatti che “Una quota degli utili netti annuali deve essere corrisposta ai fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione, nella misura e con le modalità’ previste dalla legge.” mentre l’art. 11 della Legge 59/1992 ne stabilisce la misura nell’ordine del 3% dell’utile di esercizio. Ricordiamo che si calcola solo sugli utili, quindi è esclusa la perdita di esercizio.
Come si calcola?
Esempio 1: supponiamo di avere un utile di esercizio pari ad € 1.000 e nessuna perdita a nuovo proveniente da esercizi precedenti. Ecco come potrà essere destinato:
  • il 3%, pari a € 30,00, ai fondi mutualistici;
  • il 30%, pari a € 300,00, a riserva legale;
  • il rimanente, pari a € 670,00, a riserva statutaria indivisibile.
Esempio 2: supponiamo di avere un utile di esercizio pari ad € 1.000 e una perdita a nuovo proveniente da esercizi precedenti pari ad € 500. Ecco come potrà essere destinato:
  • € 500 a copertura delle perdite a nuovo;
  • il 3% del residuo, pari a € 15,00, ai fondi mutualistici;
  • il 30% del residuo, pari a € 150,00, a riserva legale;
  • il rimanente, pari a € 335,00, a riserva statutaria indivisibile.
Esempio 3: supponiamo di avere un utile di esercizio pari ad € 1.000, una perdita a nuovo proveniente da esercizi precedenti pari ad € 500 e riserve accantonate (legali, statutarie, straordinarie, ecc) pari ad € 300. Ecco come potrà essere destinato:
  • € 200 a copertura della quota di perdite a nuovo eccedenti la quota coperta dalle riserve;
  • il 3% del residuo, pari a € 24,00, ai fondi mutualistici;
  • il 30% del residuo, pari a € 240,00, a riserva legale;
  • il rimanente, pari a € 536,00, a riserva statutaria indivisibile.
 
Quando si versa?
La scadenza del versamento del contributo varia a seconda che la cooperativa aderisca o meno ad un’Associazione di cooperative di cui al comma 1 dell’Art. 11 della Legge 59/1992:
  • per le cooperative che NON aderiscono ad alcuna Associazione il versamento dev’essere effettuato entro 300 giorni dalla data di chiusura dell’esercizio (rif. art. 1 Decreto 23/07/2014); per le cooperative con l’esercizio coincidente con l’anno solare la scadenza per il 2016 è il 26 ottobre;
  • per le cooperative che aderiscono ad un’Associazione il versamento dev’essere effettuato entro 60 giorni dalla data di approvazione del bilancio di esercizio.
 
Come si versa?
Anche in questo caso il modo di versamento del contributo varia a seconda che la cooperativa aderisca o meno ad un’Associazione di cooperativo di cui al comma 1 dell’Art. 11 della Legge 59/1992:
  • per le cooperative che NON aderiscono ad alcuna Associazione il versamento dev’essere effettuato mediante modello F24, utilizzando il codice tributo 3012Quota del 3% degli utili di esercizio e interessi – art.11, comma 4 e 6, l. n. 59/1992 (ris. n. 87/e del 16/06/2004)“;
  • per le cooperative che aderiscono ad un’Associazione il versamento dev’essere effettuato seguendo le regole indicate dai Fondi Mutualistici di riferimento (ad esempio Fondo Sviluppo).
Come sempre cooperativeonline.it è a tua disposizione per ulteriori chiarimenti e/o informazioni tramite la chat oppure il form di seguito. [contact-form-7 id=”2091″ title=”Modulo di contatto 1″]
Disclaimer di responsabilità. Il presente articolo è stato scritto in data 30 agosto 2016 e rappresenta una nostra personale interpretazione, è fornita a titolo gratuito e non si configura quale consulenza professionale, essendo il fine meramente informativo e divulgativo. Le informazioni contenute nel presente articolo, nonché quelle contenute nel sito cooperativeonline.it, devono essere verificate con il proprio professionista di fiducia; ne consegue che l’utilizzo delle informazioni qui contenute, o di quelle reperite sul sito cooperativeonline.it, è a vostro totale rischio e/o responsabilità. I testi dei provvedimenti reperibili sul sito cooperativeonline.it direttamente o mediante link, non sono ufficiali. In tal senso si declina ogni responsabilità per eventuali inesattezze, omissioni o difformità dal testo ufficiale.

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.