• Top A Home

Scegli un argomento

Novità Fiscali 2017

Benvenuti, in questo nuovo articolo vogliamo fare una breve carrellata delle “Novità Fiscali 2017 Spesometro trimestrale
  • i soggetti passivi trasmettono TRIMESTRALMENTE le operazioni rilevanti ai fini IVA
  • La trasmissione va effettuata entro l’ultimo giorno del 2° mese successivo ad ogni trimestre
  • Sanzioni: in caso di omessa o errata trasmissione dei dati di ciascuna fattura, è prevista l’applicazione di euro 2, con un massimo di euro 1.000, quest’ultima ridotta della metà se la trasmissione o la correzione avviene entro i 15 gg. dalla scadenza.
Comunicazione liquidazioni IVA
  • i soggetti passivi trasmettono TRIMESTRALMENTE una comunicazione dei dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche dell’IVA
  • La trasmissione va effettuata entro l’ultimo giorno del 2° mese successivo ad ogni trimestre
  • Per il 2017 la comunicazione relativa al 1° semestre è effettuata entro il 25/7/2017
  • Sanzioni: in caso di omessa, incompleta o infedele comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva, è prevista l’applicazione di una sanzione da euro 500 a euro 2.000, ridotta della metà se la trasmissione o la correzione avviene entro i 15 gg. dalla scadenza;
Definizione dei ruoli di Equitalia
  • Relativamente ai carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016, i debitori possono estinguere il debito senza corrispondere le sanzioni comprese in tali carichi, gli interessi di mora calcolati da Equitalia e le sanzioni e le somme aggiuntive sui contributi INPS
  • Rateazione: il 70% delle somme complessivamente dovute deve essere versato nell’anno 2017 in un massimo di 3 rate di pari importo, il restante 30% nell’anno 2018, in un massimo di 2 rate di pari importo
  • Entro il 31/3/2017, il debitore presenta apposita dichiarazione
  • Entro il 31/5/2017, Equitalia comunica ai debitori che hanno presentato la dichiarazione l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione e l’ammontare delle singole rate, e il giorno e il mese di scadenza di ciascuna di esse
Trovi un approfondimento di questo argomento qui: https://www.cooperativeonline.it/informazioni/rottamazione-delle-cartelle-esattoriali/ Semplificazioni
  • A decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31/12/ 2017, sono individuati indici sintetici di affidabilità fiscale cui sono collegati livelli di premialità per i contribuenti. Contestualmente all’adozione degli indici di affidabilità cessano di avere effetto, al fine dell’accertamento dei tributi, le disposizioni relative agli studi di settore previsti dall’art. 62- bis del DL 331/1993 ed ai parametri previsti dall’art. 3, co. da 181 a 189, L. 549/1995
  • Presunzione accrediti / Prelevamenti lavoratori autonomi / Imprese. Con la modifica dell’art. 32, DPR n. 600/73 è previsto che, con riferimento alle imprese, i versamenti e i prelevamenti bancari non risultanti dalle scritture contabili e per i quali non è stato indicato il beneficiario sono considerati (per presunzione) ricavi se superiori a € 1.000 giornalieri e, comunque, a € 5.000 mensili. Con riferimento ai lavoratori autonomi, non opera più la presunzione in base alla quale i versamenti bancari non giustificati, costituivano compensi non dichiarati.
  • Notifica avvisi / atti e cartelle di pagamento. Con l’integrazione dell’art. 60, DPR n. 600/73, è prevista la possibilità, da parte dell’Ufficio, di effettuare a mezzo PEC, con invio all’indirizzo risultante dall’Indice INI – PEC, – la notifica degli avvisi e degli altri atti a ditte individuali / società / lavoratori autonomi iscritti in Albi / elenchi. La notifica si intende perfezionata: per il notificante, nel momento in cui il gestore della casella PEC trasmette la ricevuta di accettazione con relativa attestazione temporale dell’avvenuta spedizione del messaggio; per il destinatario, alla data di avvenuta consegna contenuta nella ricevuta che il gestore della casella PEC del destinatario trasmette all’Ufficio.

Puoi contattarci per ulteriori chiarimenti e/o informazioni tramite la chat, i nostri canali social oppure il form di seguito. [contact-form-7 id=”2091″ title=”Modulo di contatto 1″]
Disclaimer di responsabilità. Il presente articolo è stato scritto in data 30 agosto 2016 e rappresenta una nostra personale interpretazione, è fornita a titolo gratuito e non si configura quale consulenza professionale, essendo il fine meramente informativo e divulgativo. Le informazioni contenute nel presente articolo, nonché quelle contenute nel sito cooperativeonline.it, devono essere verificate con il proprio professionista di fiducia; ne consegue che l’utilizzo delle informazioni qui contenute, o di quelle reperite sul sito cooperativeonline.it, è a vostro totale rischio e/o responsabilità. I testi dei provvedimenti reperibili sul sito cooperativeonline.it direttamente o mediante link, non sono ufficiali. In tal senso si declina ogni responsabilità per eventuali inesattezze, omissioni o difformità dal testo ufficiale.
 

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.